Regione Liguria. Avviso pubblico in ambito sociale, area giovani, per sostegno allo sviluppo di attività di interesse generale da parte di Organizzazioni di Volontariato e Promozione sociale.

PROGETTO “LA CRISALIDE. VOLARE SICURI”

"Progetto approvato con Decreto Dirigenziale n. 6357 del 24/10/2019 con il contributo di Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Regione Liguria”

ANALISI DEL CONTESTO

L’accelerazione dei cambiamenti, la globalizzazione, la crisi, l’incertezza sul futuro, l’estesa instabilità familiare, la massiccia diffusione delle nuove tecnologie, sono alcuni aspetti che contribuiscono al disagio giovanile. Conseguenze di tale disagio sono talvolta l’insuccesso e l’abbandono scolastici a causa di difficoltà di apprendimento (linguistico-espressivo e logico-matematico) e l’assenza di strategie e metodi di studio.

Il diffondersi dei nuovi mezzi di comunicazione, se ha portato ad un ampliamento della comunicazione, ha anche causato fenomeni psicopatologici. Anche il rapporto con l’alimentazione si è profondamente alterato e tra gli adolescenti appare elevata la preoccupazione per la dieta, per il peso e per l’immagine corporea.

In questo contesto già problematico, con la pandemia e la sospensione traumatica della continuità scolastica, le risorse per i giovani si sono drasticamente ridotte. L’emergenza sanitaria ha aggravato le disuguaglianze. Su tutte, quella dalla povertà educativa minorile. Il Social Digital Divide è poi esploso poi in tutta la sua drammaticità e gli alunni che vivono in famiglie prive di mezzi e gli stranieri sono più svantaggiati.

OBIETTIVI

Accrescere le competenze e le capacità dei giovani ed aiutarli nei processi di crescita. 

Educare e sensibilizzare alla sana alimentazione e alla salute.

Ridurre il tasso di insuccesso, attraverso misure di sostegno, rinforzo e prevenzione.

 

Beneficiari: studenti frequentanti istituti di primo e secondo grado della Provincia della Spezia; studenti frequentanti corsi di formazione professionale; giovani partecipanti al mondo dell’associazionismo. Fascia di età compresa tra i 13 e i 26 anni.

 

SOSTENIBILITÀ

Il consolidamento di una rete tra mondo dell’associazionismo, servizi del comune, scuole rende questo progetto capace di prosecuzione e arricchimento nel tempo. La rete è già operativa da alcuni anni, per quanto riguarda le associazioni in questo partenariato, e l'attività verrà proseguita sia in forma di volontariato sia attivando altre forme di finanziamento.

 

INNOVAZIONE

La metodologia utilizzata – laboratori esperienziali - è particolarmente efficace e consente di apprendere  e di sperimentare “un cambiamento” mettendo in gioco nuove modalità di relazione.

 

AZIONI

- Breve formazione degli operatori.

- Percorso di educazione alla salute con le scuole al fine di stimolare la formazione di una coscienza critica nei confronti di una corretta alimentazione. Lezioni e laboratori utilizzando strumenti come video, giochi interattivi, creati dai giovani per i giovani. Compilazione di un questionario da parte dei ragazzi partecipanti per evidenziare specifici bisogni. Ci si gioverà dell’apporto di un dietista e di uno psicologo coinvolgendo i ragazzi a gruppi di 20 per 2 incontri di 2 ore ciascuno. (a cura di associazione A.L.I.C.E. e AIDEA)

- Realizzazione di attività di sostegno allo studio e di approfondimento disciplinare, soprattutto nell’area linguistica. Si realizzeranno in orario extrascolastico interventi, individuali o di gruppo, che migliorino l’apprendimento curriculare (a cura di L’Egalitè e di Aidea)

- supporto educativo o psicologico di gruppo. Si conta sulle competenze di alcuni istituti scolastici superiori (Liceo Mazzini sez. delle Scienze Umane) e di psicologi e pedagogisti. (a cura di Aidea).

- Attività extrascolastiche per sviluppare la fantasia in più ambiti. Fotografia, scrittura creativa e composizione musicale come occasioni giuste per sviluppare socializzazione e creatività. (a cura di CNGEI e AIDEA)

- social media: scoraggiare il rischio dipendenza con l’ausilio di psicologi e pedagogisti e docenti del Liceo Mazzini (a cura di Aidea);

- consolidare le competenze linguistiche in lingua italiana per facilitare l'integrazione dei giovani stranieri;

- competenze linguistiche in lingue straniere;

- educazione alla cittadinanza. (a cura di L’Egalitè e AIDEA).

- Concorso fotografico. Tema: La Liguria tra terra e mare. (a cura di Aidea).

- realizzazione di prodotti audiovisivi su alcune delle tematiche affrontate: salute e stili di vita, cittadinanza attiva, lingue straniere, etc… con l’aiuto di almeno 2 esperti di grafica e comunicazione. Quest’ultima parte si è notevolmente implementata dopo febbraio 2020 causa l’emergenza sanitaria che non ha più reso possibile l’interazione diretta con gli studenti. I prodotti audiovisivi prodotti sono stati messi a disposizione dei giovani.

- realizzazione di un bibliotechina aperta ai giovani presso la sede Aidea La Spezia.

-Evento finale con mostra degli elaborati, fotografie etc…

Metodologie

- lezioni frontali extracurricolari / Lavori di gruppo / Uscite didattiche guidate / Produzione di elaborati

- Attività laboratoriali presso scuole, biblioteche, sedi associative;

- utilizzazione della tecnica della PEER TO PEER EDUCATION.

- Grande attenzione ai riferimenti teorici (sociologici, pedagogici) che sottendono al lavoro socio-educativo 

- Monitoraggio costante del lavoro svolto e alla rispondenza delle linee progettuali con i bisogni emergenti e gli obiettivi. 

 

SEDI

La rete progettuale coinvolge associazioni presenti in diverse zone dello spezzino o che comunque possono intervenire anche in sinergia con risorse locali. In particolare le attività si svolgeranno in parte, in orario scolastico ed extrascolastico, presso le scuole che partecipano al progetto: Istituto Da Passano, Liceo Mazzini, Ciofs, Liceo Scientifico Sarzana e, in orario extrascolastico, nelle sedi associative di CNGEI, L’Egalitè Sarzana, Aidea La Spezia.